Incontro tra Giove e Plutone

Oggi nel cielo si congiungono Giove e Plutone: Zeus incontra la sua ombra, Hades. Il Signore dei Morti si unifica a sé stesso, il Signore dei Viventi. Si crea così la breccia per un punto di passaggio formidabile rispetto al quale, dopo tanto tempo, abbiamo osato interrogare gli Arcani.

La carta in basso, situazione attuale, vede apparire la radice dei poteri dell’Aria, la Spada, potere fulgido della Geburah, la scintillante lama dinanzi alla quale nessuna menzogna può perdurare. A sinistra il passato, il cui emblema è dato dai Dieci Scudi, una situazione che ha germogliato ed ha prodotto benessere, giungendo al suo culmine e che, per continuare, per non decadere, deve andare oltre il suo limite materiale. In alto, i fattori intervenienti si manifestano nella forma di Sette Spade, indicando i sette raggi della personalità: tre per parte ed una spada al centro, allineata e perpendicolare alla Spada della Geburah, significando la necessità di assumere stabilmente il controllo di sé. Il futuro prende l’immagine delle Tre Coppe, che confermano permanenza di Colui che era, che è e che sarà. Promette abbondanza: a condizione di non perdersi nelle piccole cose.

L’esito, curiosamente l’unico degli Arcani Maggiori ad apparire in questo sembiante, è la carta dell’Eone, che è risveglio a nuova vita. Sette Yod scendono dall’Arcobaleno: sono i Sette Raggi divini che infondono l’energia attraverso cui si irradiano le nostre personalità. Sono i Sette Chakra che illuminano Kundalini. Una mistica Shin, realizza il Triangolo di Fuoco che saluta la nuova vita che sta per apparire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.